Se passa un giorno in cui non ho fatto qualcosa legato alla fotografia, è come se avessi trascurato qualcosa di essenziale. È come se mi fossi dimenticato di svegliarmi. 

Richard Avedon

 

 

Verona è la città di Romeo e Giulietta dell’arena e dei grandi spettacoli che si tengono al suo interno, un luogo magico e ricco di storia, e in questi luoghi che abbiamo scattato la piccola Greta,

 

Per la madre è la cosa più bella che abbia mai visto e ci ha raccontato che quando ha scoperto di aspettare la piccola greta aveva messo sullo screen del cellulare, la foto di una bambina attrice del film il curioso caso di Benjamìn Button, stranamente una bimba, capelli rossi e lentiggini, che l’ha tenuto compagnia per nove mesi, addirittura sognava che la sua bimba nascesse con capelli rossi, occhi azzurri e lentiggini nonostante non hanno tanti riferimenti neanche nelle generazioni precedenti….

 

Greta ha un carattere solare, molto timida, educatissima, timorosa di dire bugie, “altrimenti va all’inferno” (a scuola le suore sono abbastanza severe).

 

Le piace guardarsi allo specchio, è fiera dei suoi capelli, non ha assolutamente alcun timore ad averli rossi, anzi ne va più che fiera.

 

Si sente una bambina speciale e soprattutto RARA proprio perché ha quei capelli.

 

Fa sempre attenzione quando passa tra la gente, per notare se qualcuno dice qualcosa di lei e dei suoi capelli, insomma, una piccola egocentrica amante della sua rarità.

 

Ha scelto lei di fare le foto per il tuo libro perché è abbastanza sicura della sua “bellezza infantile” e le piace essere elogiata.

 

“Quando uscirà il tuo libro, sicuramente lo porterà a scuola per far vedere “quante poche persone sono RARE come lei”.

Greta De Franceschi

greta3
greta0
greta2
Loading image... Loading image... Loading image...

Add your comment